Indulgenza plenaria - Santuario Perello

Vai ai contenuti

Menu principale:

Indulgenza plenaria


PENITENZIERIA APOSTOLICA



Prot. N. 949/12/I


BEATISSIMO PADRE,



Mons. Davide Pelucchi, Vicario Generale dell’Ecc.mo Vescovo di Bergamo, facendo volentieri sua la richiesta del Rettore del Santuario, col titolo di B. Verg. Maria del Monte Perello, nella località “Rigosa di Algua”, della Diocesi di Bergamo, dalla Tua Santità implora l’Indulgenza plenaria per quei fedeli che, escludendo qualsiasi affetto a qualunque peccato, purificandosi con la Confessione sacramentale, e nutrendosi della SS.ma Eucaristia, assicurando certamente preghiere secondo la l’intenzione della Tua stessa Santità, visiteranno piamente il predetto Santuario dal giorno 1 di aprile fino al giorno 1 novembre 2013 soprattutto nei giorni in cui si svolgeranno particolari funzioni di devozione mariana con gran concorso di popolo, per commemorare degnamente il secentesimo anniversario dell’Apparizione della B. Verg. Maria al contadino Ruggero Grigis e nondimeno il cinquantesimo da quando la sacra effige della B. Verg. Maria, piamente conservata nello stesso Santuario fu esaltata con aureo diadema dall’ecc.mo Mons. Alberto Scola, allora Vescovo di Norcia.
E Dio, ecc.


Il Giorno 23 Gennaio 2013


La PENITENZIERIA APOSTOLICA, per mandato del Sommo Pontefice, concede ben volentieri l’Indulgenza plenaria a quei fedeli che, adempiute opportunamente le sopraindicate condizioni, col cuore unito ai fini spirituali dell’Anno della Fede, visiteranno devotamente in forma di pellegrinaggio il Santuario della B. Vergine Maria del Monte Perello, e lì saranno presenti attentamente e religiosamente alle celebrazioni giubilari recentemente esposte nella lettera di supplica, con feste e circostanze particolari determinate con il consenso dell’Ecc.mo Vescovo e qualche rito sacro o pio esercizio fatti in onore della Santa Vergine Madre di Dio, o almeno staranno un congruo lasso di tempo davanti alla stessa Immagine con animo assorto in pie meditazioni concludendo con la Preghiera del Signore (Pater noster…), il Simbolo della Fede e delle invocazioni alla santissima Vergine Maria.
A ciò pertanto, per accedere più facilmente al perdono divino attraverso le chiavi della Chiesa, per carità pastorale, questa Penitenzieria raccomanda che dei sacerdoti dotati delle opportune facoltà per le confessioni, offrano con animo pronto e generoso il proprio aiuto per la celebrazione della Penitenza nella stessa chiesa giubilare e amministrino spesso la S. Comunione agli infermi.
La presente ha valore per l’anno giubilare. Nonostante ogni cosa contraria.




EMMANUEL S. R. E. Card. MONTEIRO DE CASTRO
Penitenziere Maggiore




CRISTOFORO NYKIEL
Reggente



(traduzione libera)


PENITENZIERIA APOSTOLICA



Prot. n. 950/12/I



DECRETO




La PENITENZIERIA APOSTOLICA, in forza delle facoltà conferitele in modo specialissimo dal Santissimo Padre in Cristo e Signore Nostro, per Divina Provvidenza, Papa Benedetto XVI, all’Eccellentissimo e Reverendissimo Padre Monsignor Francesco Beschi, Vescovo di Bergamo, benignamente concede che in occasione del Giubileo del Santuario della B. Vergine Maria del Monte Perello, in località “Rigosa di Algua” scegliendo un giorno ad utilità dei fedeli, dopo aver celebrato il divino Sacrificio, impartisca a tutti i fedeli presenti, che, col cuore unito ai fini dell’Anno della Fede, con animo libero da qualsiasi attaccamento al peccato, avranno partecipato al rito sacro, la Benedizione papale con annessa Indulgenza plenaria, da lucrarsi alle consuete condizioni (Confessione sacramentale, Comunione eucaristica e preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice).
Potranno ottenere l’Indulgenza plenaria, a norma di diritto, quei fedeli che pur non potendo partecipare fisicamente ai sacri riti per ragionevole circostanza, avranno ricevuto la Benedizione papale, seguendo le medesime celebrazioni con devota attenzione per televisione o per radio.
Nonostante ogni cosa contraria.
Dato a Roma, dalla sede della Penitenzieria Apostolica, il giorno 23 del mese di Gennaio, nell’Anno del Signore 2013.



EMMANUEL S. R. E. Card. MONTEIRO DE CASTRO
Penitenziere Maggiore



CRISTOFORO NYKIEL
Reggente


(traduzione libera)


 
Torna ai contenuti | Torna al menu